© Labsus 2018

Rapporto Labsus 2017

Redazione - 14 Feb 2018 - 12:29
Ascolta l'articolo:

Giunto alla sua terza annualità, il Rapporto 2017 sull’amministrazione condivisa dei beni comuni di Labsus Laboratorio per la Sussidiarietà approfondisce ulteriormente il tema dei patti di collaborazione, già oggetto del precedente Rapporto.

Nel report 2017 sono pubblicati gli esiti della rilevazione condotta su un campione di 113 patti attivi nel primo semestre 2017, su un totale di 390 patti rinvenuti sul territorio italiano, a partire dal caso di Bologna che nel 2014 ha varato il primo regolamento sui beni comuni, da cui è scaturito l’istituto giuridico dei patti di collaborazione.

La progettazione e sottoscrizione dei Patti – si sottolinea nella presentazione del rapporto – agiscono spesso da catalizzatore delle energie della “società responsabile”: gruppi di cittadini che si aggregano in comunità responsabile allo scopo di prendersi cura di specifici beni comuni presenti sul territorio: verde pubblico, spazi pubblici, scuole, beni culturali.

Il Rapporto 2017 sull’amministrazione dei beni comuni è scaricabile da questa pagina o dalla sezione del sito di Labsus, dove si possono leggere e scaricare i rapporti degli anni precedenti.

Per approfondire: Gregorio Arena, Cosa sono e come funzionano i patti per la cura dei beni comuni, Labsus, 6 febbraio 2016

Labsus è un’associazione e una rivista online che dal 2005 promuove in Italia un nuovo e diverso modo di essere cittadini, attivi, responsabili e solidali, fondato sul principio di sussidiarietà orizzontale previsto dalla Costituzione.

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti